Dott. Michele Ferrazzano

Michele Ferrazzano consulente informatica forenseIl Dott. Michele Ferrazzano è nato a Foggia nel 1986.

Dopo la laurea con lode in Informatica all’Università di Bologna, consegue il titolo di dottore di ricerca (Ph.D.) in “Diritto e nuove tecnologie” (Curriculum Informatica giuridica, area Informatica forense) presso il CIRSFID Università di Bologna.

Attualmente è professore a contratto di Computer forensics presso l’Università di Milano e di Informatica presso l’Università di Modena e Reggio Emilia.

Svolge altresì attività didattica di Bologna, di Catania e in alcuni corsi privati.

Si occupa di informatica forense esercitando la libera professione e ricevendo incarichi di Consulente Tecnico di Parte per conto di privati e Pubblici Ministeri, nonché di Consulente Tecnico d’Ufficio e Perito.

Dott. Michele Ferrazzano – Esperienze professionali nell’ambito dell’informatica forense

Consulente Tecnico e perito informatico forense per conto dell’Autorità Giudiziaria e delle parti private.

Collaboratore alla cattedra di Informatica Forense presso l’Università di Bologna e di Computer forensics presso l’Università di Catania per gli approfondimenti tecnici e le esercitazioni in laboratorio. Collabora altresì al modulo di informatica forense al Master in Diritto delle nuove tecnologie e Informatica giuridica organizzato dal CIRSFID.

Autore dell’applicazione eMuleForensic di analisi forense specifica nei casi in cui l’indagato avesse fatto uso del software eMule, atta ad analizzare il transito di specifico materiale (pedopornografico piuttosto che protetto da copyright) e la divulgazione verso terzi.

Michele Ferrazzano Informatica Forense

Dott. Michele Ferrazzano – Esperienze e competenze didattiche per informatica forense in ambito accademico

  • Professore a contratto di Informatica – Università di Modena e Reggio Emilia (2017/18)
  • Professore a contratto di Computer forensics – Università di Milano (2017/18, 2016/17)
  • Professore a contratto di Informatica Forense – Università di Bologna (2015/16, 2014/15, 2013/14)
  • Collaboratore alla cattedra di Informatica Forense – Università di Bologna (2016/17, 2012/13, 2011/12, 2010/11, 2009/10, 2008/09, 2007/08)
  • Collaboratore alla cattedra di Computer Forensics – Università di Catania (2015/16, 2014/15, 2013/14, 2012/13, 2011/12, 2010/11)
  • Relatore in seminari al Master “Diritto delle nuove tecnologie e Informatica giuridica” – Università di Bologna (2016, 2015, 2014, 2013, 2012, 2011, 2010)
  • Relatore in un seminario al Master “Tecnologia del Software Libero e Open Source” – Università di Bologna (2010)
  • Dottore di ricerca (Ph.D.) in “Diritto e nuove tecnologie” (Curriculum Informatica giuridica, area Informatica forense) presso il CIRSFID – Università di Bologna nel 2014 (XXVI ciclo) con tesi dal titolo “Indagini forensi in tema di scambio di file pedopornografici mediante software di file sharing a mezzo peer-to-peer”
  • Laureato con lode in Informatica Specialistica presso l’Università di Bologna nel 2010 con tesi in Informatica forense dal titolo “Indagini forensi su reti p2p: profili tecnologici e giuridici nel trattamento e nell’analisi di reperti informatici”
  • Laureato con lode in Informatica presso l’Università di Bologna nel 2007 con tesi in Informatica forense dal titolo “Progetto e realizzazione di uno strumento per l’analisi di file di log per fini forensi”

Michele Ferrazzano Informatica Forense Consulente

Dott. Michele Ferrazzano – Altre esperienze professionali e didattiche

  • Relatore al convegno “La dematerializzazione dei rapporti contrattuali” su I profili tecnici delle truffe informatiche. Convenia, Milano (2013)
  • Relatore al convegno “Profili giuridici e tecnologici dell’informatica forense in ambito penale e civile” su Gli standard internazionali ISO/IEC 27037:2012 per l’acquisizione forense di dati digitali. AIGA, Treviso (2013)
  • Relatore al “II Seminario sobre Informática Forense” su Requisitos de un laboratorio de informática forense y standard ISO/IEC 27037:2012 (Requisiti di un laboratorio di informatica forense e standard ISO/IEC 27037:2012); Análisi forense d discos duros y de dispositivos móviles. Algunos casos (Analisi forensi di hard disk e dispositivi mobili. Alcuni casi da analizzare). Universidad de La Laguna, Tenerife, Spagna (2013)
  • Relatore al “2013 Law & Science Young Scholars informal Symposium” su Disk forensics analysis of file sharing client in peer-to-peer environments (Analisi forense di software di file sharing in contesto peer-to-peer). Università degli Studi di Pavia (2013)
  • Relatore al “I Seminario sobre Informática Forense” su La prueba informática: instrumentos y metodología relativos al análisis forense de discos duros y de redes (La prova informatica, strumenti e metodologie riguardanti le analisi forensi di hard disk e di reti). Universidad de La Laguna, Tenerife, Spagna (2012)
  • Relatore al convegno “DEFT Conference 2012” su eMuleForensic: uno strumento per l’analisi forense del file sharing su reti peer-to-peer. Torino (2012)
  • Relatore al convegno “Diritto e tecnologie digitali” su Reati informatici e informatica forense. AIGA, Sulmona (AQ) (2011)
  • Relatore al convegno IISFA Forum 2010 su Analisi forense del file sharing su reti peer-to-peer. IISFA, Milano (2010)
  • Docente del corso di Abilità informatiche – Università di Bologna (2013, 2011, 2010, 2009, 2008)
  • Relatore in altri seminari e corsi di livello locale destinati ad avvocati e magistrati

Dott. Michele Ferrazzano – Pubblicazioni

  • M. Ferrazzano, “Considerazioni sul captatore informatico”. In Brighi R., Palmirani M., Sanchez Jordan M. (a cura di), Informatica giuridica e informatica forense al servizio della società della conoscenza, Aracne, 2018. Pag. 283-295
  • M. Ferrazzano, P. Reale, “Una proposta di progetto open source per l’analisi di tabulati telefonici in risposta a problematiche ed errori ricorrenti”. In M. Biasiotti, M. Epifani, F. Turchi (a cura di), Trattamento e scambio della prova digitale in Europa. Edizioni Scientifiche Italiane. Pag. 373-389
  • D. Caccavella, M. Ferrazzano, “La corretta esecuzione della descrizione inaudita altera parte nel diritto industriale per l’analisi forense di sistemi informatici”. In Brighi R., Zullo S. (a cura di), Filosofia del diritto e nuove tecnologie, Aracne, 2015. Pag. 487-496
  • D. Caccavella, M. Ferrazzano, F. Banorri, “L’implementazione dei processi organizzativi finalizzati alla gestione del rischio nell’ambito di strutture sanitarie”. Capitolo in C. Faralli, R. Brighi, M. Martoni (a cura di), Strumenti, diritti, regole e nuove relazioni di Cura. Il Paziente europeo protagonista nell’eHealth, Giappichelli, 2015.
  • M. Ferrazzano, D. Caccavella, “Identificazione di furto (copia) di dati riservati tra analisi stocastica ed eventi sentinella”. Capitolo in C. Maioli (a cura di), Questioni di informatica forense, Aracne, 2015
  • M. Ferrazzano, “Disk forensic analysis of file sharing client in peer-to-peer environments”. Capitolo in C. Maioli (a cura di), Questioni di informatica forense, Aracne, 2015.
  • V. Colarocco, M. Ferrazzano, “La pagina web come prova digitale nel processo civile”. Capitolo in C. Maioli (a cura di), Questioni di informatica forense, Aracne, 2015
  • [PDF]C. Maioli, M. Ferrazzano, “Control of file exchange of illicit materials in peer-to-peer environments”. In 4th International Conference on Information Law, Thessalonika (Grecia), 20-21 maggio 2011
  • Ferrazzano, M., “Reati di pedopornografia in ambiente eMule: analisi dei log per ricostruire attività di scambio tra vari utenti indagati”. Capitolo in G. Costabile, A. Attanasio (a cura di), IISFA Memberbook 2010 Digital Forensics, Experta, pagg. 49-69, 2010

Contatti

Per esigenze legate a difese tecniche e incarichi di Consulente Tecnico di Parte di informatica forense è possibile utilizzare i recapiti presenti nella pagina dei contatti.